71d4f4c7-b901-4885-ab93-38f99c6524cc
top of page

Il turismo nel periodo dell'inflazione


Sono una guida escursionistica ambientale, ma la mia professione (purtroppo) è quella del Commercialista. In questi mesi il mondo dell’informazione continua a propinare articoli sul caro prezzi, sull’inflazione che ha raggiunto massimi che non si vedevano da anni e su quanto potrebbe capitarci nel futuro.


Il mio blog vuole mettervi a conoscenza di come il turismo sarà danneggiato, visto l’aumento dei prezzi dei servizi necessari allo sviluppo del settore. Innanzitutto, cosa vuol dire Inflazione.


Per dare una corretta definizione di Inflazione mi rifaccio a Wikipedia. “Con inflazione (dal latino inflatio «enfiamento, gonfiatura», derivato da inflāre «gonfiare»), in economia, si indica l'aumento prolungato del livello medio generale dei prezzi di beni e servizi in un determinato periodo di tempo, che genera una diminuzione del potere d'acquisto della moneta.”


Quindi la definizione nazional-popolare di dire che “tutto aumenta” è confermata dalla definizione semantica di quanto abbiamo appena ricercato nel sito dell’Enciclopedia Libera. Aumentando tutto, le persone si chiedono il perché di questi aumenti, di questa vita costosa e valutano varie opportunità affinché il loro tenore di vita possa rimanere stabile anche se il potere di acquisto della moneta perde terreno.


Un recente studio di Google afferma che sono aumentate notevolmente le ricerche, a livello mondiale, di queste parole chiave: #inflazione, #risparmiare. #denaro, #salvareilpianeta.


In effetti questo periodo non è vissuto solo per la difficoltà economica, ma anche come periodo di transizione verso un nuovo mondo, fatto anche di disastri e calamità naturali proprio perché il clima sta cambiando. Molti daranno la colpa alle emissioni dei gas serra, altri invece all’aumento della temperatura della nostra Stella (il Sole). Fatto sta che nel nostro territorio (il Monferrato) a fine luglio iniziavano a vendemmiare i vini bianchi a base spumante per il metodo classico. Quando mai abbiamo visto la vendemmia a luglio.


Tutto questo mi ha fatto pensare all’importanza di quello che faccio nei fine settimana e alle nuove opportunità che ognuno di voi può cogliere nel concedersi un fine settimana in compagnia di persone che vogliono camminare, visitare nuovi borghi e vivere un’esperienza turistica, nonostante tutto quello che sta capitando.


In generale, ognuno di noi si vuole permettere piccoli lussi. Il prezzo dei servizi turistici aumenterà a dismisura. Se pensiamo al costo della bolletta, al costo del carburante e al costo delle materie prime che influiscono tutte nell’organizzazione di una vacanza, capiremo che il conto del ristorante e dell’albergo aumenteranno. Per non parlare del lettino in spiaggia o peggio, in piscina.


Il nostro turismo di prossimità risulta essere una buona opportunità, a basso costo, che ci fa divertire e vivere momenti spensierati, nonostante tutti i nostri brutti periodi. Si cammina in natura, conoscendo l’ambiente e avendo rispetto per quanto vediamo. Camminando in natura sensibilizziamo il nostro sistema di vita ad avere rispetto per l’ambiente. Il risparmio idrico, la cura del territorio, i problemi legati all’inquinamento li vivremo in prima persona andando a fare escursione.


Visiteremo siti che una volta erano ricchi di acqua, ora sono in secca. Vedremo appezzamenti curati da contrapporre all’immondizia indiscriminata nelle città (che tra l’altro attirano i cinghiali). Avremo una ragione in più, tornati a casa, per cambiare il nostro stile di vita e iniziare a salvaguardare il nostro mondo, mettendo in pratica semplici accorgimenti.


La nostra associazione propone di fare escursioni con trasferimenti condivisi. Ci si trova in un punto della città e ci si aggrega a coloro che mettono a disposizione la vettura. Questo porta ad un risparmio di soldi per il trasferimento al luogo di partenza e ad un minore inquinamento.


La condivisione dell’autoveicolo (definito in inglese Car Sharing) sarà un nuovo sistema di mobilità per il futuro e noi lo stiamo già proponendo nelle nostre escursioni.


Se considerate che una serie di produttori che hanno a cuore il territorio, collaborano con noi per farvi conoscere al meglio la loro produzione (frutto del territorio nel quale abitiamo), potete concedervi anche il lusso di andare a casa dalla nostra escursione con un ricordo emozionale come nelle migliori vacanze.


Come vedete, anche in questo triste periodo, camminare con noi è un lusso che nonostante tutto, potete permettervi, contribuendo a salvaguardare il pianeta.



Basta provare e potrete confermare i dati che il nostro tour operator ci mette a disposizione. Un successo. Nell’ultimo anno (agosto 2021 – agosto 2022) più di 700 persone accompagnate. Chiuderemo l’anno 2022 con più di mille che si andranno ad aggiungere alle duemila che già abbiamo portato in Monferrato nelle precedenti stagioni.


Anche in questo periodo, il nostro sistema di accoglienza funziona. Quindi non ti resta che provare a vivere con noi un’esperienza a basso costo (se vi piace l’inglese low cost) che si allinea perfettamente con questo triste momento.


Come sempre vi aspetto. Se volete info su dove saremo, cliccate su questo link e saprete dove saremo il prossimo #finesettimana. Noi ci siamo, fatti un regalo e vieni con noi. Te lo puoi permettere.

123 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires

Noté 0 étoile sur 5.
Pas encore de note

Ajouter une note
bottom of page